Accesso ai servizi

Peculiarità del Comune di Scopello

“Scopello, m. 659 s.l.m., si stende nella più felice posizione della valle, e le sue eleganti casette che s’affollano sulla via principale sorridono sotto un cielo spazioso spingendo lo sguardo sui quieti declivi dell’Alpe di Mera.”
Così Don Luigi Ravelli descrive l’abitato di Scopello nella sua famosa guida “Valesia e Monte Rosa” pubblicato nel 1924.
Scopello, paese di media valle, si trova in posizione centrale, “strategica”, per ammirare il massiccio del Monte Rosa con il rigugio più alto d’Europa, La Capanna Regina Margherita m. 4559, ed il comprensorio sciistico del Moterosa Ski con 180 km di piste, paradiso per coloro che praticano il freeride e la città di Varallo famosa per il complesso monumentale del Sacro Monte, antica Gerusalemme valesiana e patrimonio dell’UNESCO.
Scopello deve il suo sviluppo tra il XVIII e il XIX secolo all’attività siderurgica legata all’estrazione e alla lavorazione del rame, dell’oro, del ferro e più recentemente del nichel. Restano poche testimonianze di quest’ epoca passata che diede fama e lustro all’intera Valle.
Dalla metà del secolo scorso, oltre all’agricoltura e all’allevamento, pilastri portanti dell’economia montana, si cominciò a parlare di turismo grazie alla costruzione della stazione sciistica presso l’Alpe di Mera, m 1550.
Anche Mera si è quindi lasciata trascinare dall’onda del grande evento olimpico che ha coinvolto tutte le stazioni sciistiche piemontesi nel 2006, offrendosi al mondo con un volto completamente nuovo, ma conservando comunque le sue caratteristiche naturali che costituiscono anche la sua ricchezza e particolarità.
L’alpe di Mera non solo sovrasta la valle con un sorprendente colpo d’occhio ma permette ai suoi visitatori di ammirare in tutta la sua maestosità il massiccio del Monte Rosa, con un panorama che non ha eguali in Valsesia.
Il nucleo abitato si trova a circa 1.500 metri e conserva una pregevole caratteristica: non è transitabile in auto. La strada carrozzabile estiva raggiunge l’abitato, ma si ferma poco prima dell’arrivo della seggiovia evitando i gas di scarico inquinanti sul territorio e mantenendo di conseguenza un panorama naturale intatto.
Mera è raggiungibile anche con la comoda seggiovia che sale direttamente da Scopello, semplicemente per godersi lo splendido sole, oppure per assaporare le specialità culinarie della Valle quali ad esempio le miacce, gustose “piadine valseisane” preparate con in semplice impasto composto da farina e latte e cotte attraverso un apposito strumento di ferro formato da due cerchi. Possono essere farcite con salumi, formaggi, marmellate, cioccolato o burro. Si possono gustare poi la polenta, prelibati formaggi “tome” prodotte negli alpeggi e la selvaggina:camoscio, cervo, cinghiale ed infine i superbi “caponeit”, una sorta di involtini di verdura e carne avvolti nella foglia della romice, nei numerosi ed accoglienti locali aperti non solo in inverno, ma tutto l’anno.
In autunno ingredienti fondamentali della cucina valsesiana sono i funghi, le castagne, le noci e le mele.
Le attività estive e sportive che Scopello offre sono molteplici. In particolare Scopello, fu sede nel 2002 dei Campionati Mondiali di Canoa ed è punto di riferimento per gli appassionati di sport fluviali di tutta Europa. Rafting, kayak, canyoning, hydrospeed sono solo alcuni degli sport praticabili da aprile ad ottobre immersi tra l’azzurro dell’acqua e del cielo ed il verde brillante della natura splendente.
Oggi la nuova struttura del Palazzetto Comunale intitolata al campione d’Europa di sci alpino “Bruno Confortola” completa le possibilità di svolgimento dell’attività sportiva in ogni sua espressione, garantendo un ottimo punto di riferimento per i ritiri tecnici di numerose squadre nazionali di basket e pallavolo.
Anche la pesca trova in Valsesia un ambiente incontaminato in cui sono presenti specie ittiche pregiate: temoli, trote marmorate, trote fario. Esiste un tratto di riserva turistica compreso tra il Comune di Pila e Scopello.
Parte importante e qualificante nella presentazione delle attività sportive sono senza dubbio i centri equestri presenti in loco, attraverso la loro attività è possibile imparare la cavalcata e compiere suggestive passeggiate a cavallo nei nostri boschi.
Ultima nata ma non per questo meno importante è la Scuola di mountain bike di Scopello che attraverso la guida di istruttori attenti e qualificati possono farvi percorrere tracciati mozzafiato e farvi vivere intense ed indimenticabili emozioni.
Molte le possibilità di effettuare escursioni, di diverso livello e difficoltà, seguendo i sentieri segnati o accompagnati da una guida naturalistica. La Cima Ometto m 1912 sopra l’Alpe di Mera è una delle mete più conosciuta e frequentate anche per il panorama sensazionale che si gode da lassù.
Particolare successo riscontrano i trekking someggiati, soprattutto tra i bambini e il nordic walking tra gli adulti.
Campi da tennis con istruttore per il periodo estivo, campi da calcio e basket all’aperto completano la disponibilità degli impianti per tutti gli sportivi.
Da molti anni, nei mesi di giugno e luglio, la località ospita moltissimi ragazzi che qui vengono a frequentare camp estivi di minibasket che, di anno in anno, riscuotono sempre maggior successo.
Spesso, nelle giornate limpide, si vedono volteggiare in cielo colorati parapendii. Laboratori per bambini, mostre di pittura, convegni, serate danzanti, feste campestri e molto altro viene proposto a Scopello.
Alberghi, bed & breakfast rifugi, agriturismi e appartamenti assicurano una ricettività in grado di soddisfare tutte le esigenze.